Il Fuorisalone del mobile e la stampa 3D


In ufficio girano tazzine, -Quanto misura?- Prendi il calibro!- Io tiro fuori libri di design storico: dalla Grecia antica alla Bella Epoque. Enrico e Andrea iniziano a tirare linee su Fusion. Le nostre vicine ed amiche architette commentano a voce alta: -Bella… forse la farei più corta… non ricorda…


“Stampa 3D, tutto quello che c’è da sapere sull’unica rivoluzione possibile”, il primo libro che ho letto sull’argomento. Mi collego a internet e digito il suo nome, mi compare una sua foto di Facebook mentre balla a una festa. Indubbiamente è lui. Mi giro e se ne è andato.

Circa un paio di anni fa Enrico andava in giro per fiere, conferenze e case produttrici sia di macchine che di manufatti stampati in 3D e tornava entusiasta facendoci vedere, a me, agli amici, a chiunque gli passasse sotto mano, video di roba che usciva dalla polvere, laser che sinterizzavano metalli e altre amenità simili. All’uscita di questo libro mi sono fiondata ad ordinarlo su Amazon e l’ho inghiottito. Più leggevo e più davo ragione ad Enrico e mi univo a lui negli elmi che sorbivano amici e parenti.

Si parla di costituire una società che si occupi di diffusione, promozione e progettazione per la stampa 3D. Io, anche grazie a questo libro, inizio a stilare elenchi di tecnologie, software, scanner. Enrico lo fa con la sua, ben più grande, esperienza nel settore. Iniziamo a confrontarli.

Per iniziare che software utilizziamo?  Serve un parametrico con cui si possa lavorare in condivisione, visto che sia Andrea che Enrico lavorano assieme a tutti i progetti; da una delle mie liste esce fuori Fusion 360. Si inizia ad usarlo e funziona bene, costa poco. Dopo qualche settimana diventiamo partner di One Team, Autodesk Platinum Partner.

Dopo qualche ora, mentre giriamo nella fiera a parlare con i service tedeschi e a confrontarci su micron e layer, rincontro Davide Sher. Mi presento. -Ciao, ti ho visto a Emo di quest’anno a Milano alla conferenza indetta dall’Aita. Ho letto il tuo libro. –

Si inizia a chiacchierare su quel che si fa. Scopre che usiamo Fusion 360.


Fuorisalone di quest’anno stiamo organizzando un evento con Autodesk e Sisma mysint 100: Methesis. 10 design costruiranno oggetti per la tavola utilizzando Fusion 360 che verranno stampati in acciaio o bronzo durante la settimana del Salone del mobile.


3dprintingbusiness.directory e ci invita a parlare della nostra esperienza di utilizzatori di Fusion 360 al Fuorisalone. Giovedì 14 aprile alle ore 11 in un “design spotlight”, insieme a One Team, parleremo di quello che facciamo e come; location: Milano, Via Tortona 20.

Enrico e Andrea intanto hanno finito la tazzina sbrodolina, come la chiamano, la C-UP, come meglio l’ha definita Davide: una tazzina da caffè che lievita dentro una struttura in metallo che isola il caldo dal freddo.

La settimana prossima invece saremo a Carrara, alla conferenza promossa da Compotec e AITA: “Stampa 3D e tecnologie additive per l’industria dei compositi”.

#metalli #3dprintingbusinessdirector #OneTeam #Autodesk #Salonedelmobile #progettazione #tecnologieadditive #Fuorisalone #DavideSher #tuttoquellochecèdasaperesullunicarivoluzionepossibile #Genova #astrati #Stampa3D #Fusion360 #sismamysint100

Post recenti

Mostra tutti
Astrati logo
Contattaci/Contact us
Get social with Astrati

Astrati di Olia Enrico

P.IVA 02661340998

Tel./Phone:         +39 010 4558971

WhatsApp          +39 348 3642495
Email:                 info@astrati.eu
Indirizzo/Address:

Via Caprera 8/2

16146 Genova

  • YouTube Social  Icon
  • Twitter Social Icon
  • LinkedIn Social Icon
  • Facebook Social Icon

Enrico Olia 2019 tutti i diritti riservati.

Enrico Olia 2019 all rights reserved.